20
Settembre
2012

Turismo scolastico: ecco i contributi pubblici

Quali sono gli incentivi e i contributi a favore delle gite scolastiche

Turismo scolastico: ecco i contributi pubblici

Settembre 2012: docenti, alunni e rappresentanti dei genitori sono tutti al lavoro per raccogliere preventivi e scegliere la meta per la gita scolastica di metà o di fine anno. Dopo un approfondimento dedicato alle 10 regole da rispettare per progettare ed organizzare un viaggio di istruzione “a prezzi contenuti”, ecco ora l’elenco delle amministrazioni locali più virtuose (regioni e province) che propongono – o che hanno proposto negli ultimi anni – dei contributi agli istituti scolastici che scelgono il loro territorio come meta del proprio viaggio.

 

Regione Marche:
Si chiamano “incentivi e sostegni per soggiorni nelle Marche” e riguardano anche i gruppi scolastici per tutto il 2012. Per ottenere il contributo il viaggio di istruzione deve essere destinato ad un gruppo di almeno 20 persone e durare un minimo di due notti: i contributi sulle spese di viaggio del gruppo possono arrivare fino a 300 euro. Per le settimane bianche sull’Appennino Marchigiano il soggiorno deve essere di almeno 4 notti, ma il contributo sulle spese di trasporto sale a ben 500 euro. Sono poi previsti rimborsi di parte delle spese sostenute per l’acquisto di skipass, per i biglietti di molti musei, e per le prestazioni delle guide ambientali o turistiche.

Maggiori informazioni su http://www.turismo.marche.it/tabid/747/Default.aspx

Regione Campania:
A novembre 2012 si dovrebbe sapere se gli incentivi al turismo scolastico della Regione Campania – riproposti da diversi anni- vengono riconfermati anche per l’anno scolastico 2012-2013. L’incentivo per ogni gruppo arriva ad un massimo di 3.500 euro, purchè il gruppo in questione sia composto da un minimo di 50 alunni del scuole medie inferiori o superiori e che il soggiorni sia di una durata minima di 2 notti da trascorrere nelle strutture ricettive della regione.

Maggiori informazioni su http://www.fiavetcampania.it/turismoscolastico.aspx

Regione Basilicata:
Per i gruppi scolastici che effettuano almeno 2 pernottamenti in Basilicata la regione prevede contributi di due tipi: un rimborso parziale dei costi sostenuti per il trasporto del gruppo (da 100 a 375 euro per ogni autobus utilizzato in base all provenienza del gruppo) e un rimborso forfaittario di 5 euro a notte a persona sulle spese di ospitalità. Per i gruppi che non pernottano in regione ma effettuano una visita esclusivamente giornaliera è previsto un rimborso di 5 euro a persona sulle spese di eventuali pasti consumati nei ristoranti del territorio.

Maggiori informazioni su http://www.aptbasilicata.it/Incentivi-al-turismo.1589.0.html


Nel prossimo articolo il dettaglio dei contributi previsti dalla Regione Molise, dall provincia di Livorno: Hai sentito parlare di quache altro contributo pubblico per il turismo scolastico? Segnalalo lasciando un commento qui di seguito!

Categoria: Blog

Commenti (0)

Lascia un commento

Stai commentando come ospite.

DimensionEsplora t.o. di HELIOSviaggi S.n.c. Aut. prov. di Roma D.D.R.U. n° 7383 del 13/11/09
Numero Verde 800910271 - Fax 06.23.32.41.012 P. IVA 10584501000
 
Copyright HELIOSViaggi - DimensioneEsplora T.O. Tutti i diritti riservati. - Area Riservata
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.